BONUS ROTTAMAZIONE TV

 
23-09-2021

Dallo scorso 23 agosto è operativo l'incentivo per favorire l'acquisto di apparati compatibili con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre DVB-T2 - HEVC MAIN 10: ne riassumiamo gli aspetti salienti inserendo al termine anche l'informazione per i rivenditori.
 
Il bonus rottamazione TV è un'agevolazione di cui si può beneficiare rottamando contestualmente un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018, data di entrata in vigore dello standard di codifica HEVC MAIN 10.

L'incentivo per la rottamazione è rivolto a tutti i cittadini residenti in Italia senza limiti di ISEE, a differenza del bonus TV - DECODER destinato esclusivamente ai cittadini appartenenti ad un nucleo familiare con un ISEE non superiore ai 20.000 euro.

L'agevolazione è comunque legata al nucleo familiare in quanto è concesso un solo bonus per l'acquisto di un televisore a famiglia.

Per usufruire del contributo è necessario essere in possesso di 3 requisiti:
  • essere residenti in Italia;
  • rottamare correttamente un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018;
  • essere in regola con il pagamento del canone di abbonamento al servizio di radiodiffusione.
Quest'ultimo requisito non è previsto per i cittadini di età pari o superiore a settantacinque anni, i quali sono esonerati dal pagamento del canone.

Il bonus consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d'acquisto, fino ad un importo massimo di 100 euro.

Il contributo per la rottamazione della TV è cumulabile per l'acquisto di un apparecchio anche con il precedente incentivo (Bonus TV Decoder) per coloro che siano in possesso di tutti i requisiti richiesti.

Prima di procedere alla rottamazione, bisogna scaricare dal sito del Ministero e compilare il modulo di autodichiarazione che certifichi il corretto smaltimento.
La rottamazione può essere effettuata direttamente presso i rivenditori aderenti alla iniziativa presso cui si acquista la nuova televisione, consegnando al momento dell'acquisto la TV obsoleta.
In tal caso sarà poi il rivenditore a occuparsi del corretto smaltimento dell'apparecchio fruendo di un credito fiscale pari allo sconto applicato all'acquirente.
In alternativa, si può consegnare la vecchia TV direttamente in una isola ecologica autorizzata, prima di recarsi ad acquistare la nuova. In questo caso, l'addetto del centro di raccolta RAEE deve convalidare il modulo, che certifica l'avvenuta consegna dell'apparecchio. Con il modulo firmato l'utente potrà recarsi nei punti vendita aderenti e fruire dello sconto sul prezzo di acquisto.

Per verificare che una TV o un decoder rientrino tra i prodotti per i quali è possibile usufruire del bonus è a disposizione sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico una lista di prodotti “idonei”.
Lo stanziamento complessivo previsto per il fondo unico del Bonus rottamazione tv e Bonus Tv - decoder è pari a circa 250 milioni di euro e l'incentivo sarà disponibile fino al 31 dicembre 2022 o all'esaurimento delle risorse stanziate.
Il modulo per richiedere lo sconto così come altre informazioni sono reperibili sul sito del Ministero per lo Sviluppo economico (MISE) al seguente indirizzo: https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/comunicazioni/bonus-rottamazione-tv
 
Note per i rivenditori di apparecchi TV
I venditori che intendono consentire ai propri clienti l'accesso alle agevolazioni previste per l'acquisto di TV o decoder idonei alla trasmissione di programmi con la nuova tecnologia DVB-T2- HEVC Main10, devono
  • preliminarmente registrarsi tramite l'apposita applicazione web “Bonus TV” messa a disposizione nell'area riservata del sito internet della Agenzia delle Entrate tramite spid o Cns (firma digitale);
  • emettere il documento commerciale senza l'applicazione dello sconto e riportare nella voce “non riscosso” lo sconto applicato.
  • tramite la stessa applicazione utilizzata per la registrazione, trasmettere una comunicazione telematica contenente le informazioni richieste, tra cui il codice fiscale e gli estremi del documento d'identità dell'acquirente, i dati identificativi dell'apparecchio e il prezzo finale di vendita. Il servizio telematico, accertata la disponibilità delle risorse finanziarie, rilascia un'attestazione di disponibilità dello sconto richiesto.
  • recuperare lo sconto praticato all'utente finale mediante un credito d'imposta utilizzabile esclusivamente in compensazione ai sensi dell'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, a decorrere dal secondo giorno lavorativo successivo alla ricezione dell'attestazione da parte dell'agenzia Entrate. A tal fine, il modello F24 è presentato esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate, pena il rifiuto dell'operazione di versamento;
  • il credito d'imposta è utilizzabile in compensazione in misura non superiore all'ammontare complessivo degli sconti indicati nelle attestazioni pena lo scarto del modello F24. Tanto premesso, per consentire l'utilizzo in compensazione del credito d'imposta in argomento tramite il modello F24, è stato istituito il seguente codice tributo:
  •  “6927” denominato “BONUS TV ROTTAMAZIONE – credito d'imposta per il recupero degli sconti praticati dai rivenditori agli utenti finali per l'acquisto di nuovo apparecchio televisivo – D.M. del 5 luglio 2021
Per il dettaglio della procedura da eseguire per aderire all' iniziativa ed erogare ai propri clienti i bonus previsti, è disponibile la Guida all'uso dell'applicazione “Bonus tv” nel sito dell'Agenzia Entrate.





Rassegna Stampa

Formazione

LA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO-Integrazione specifica aziende a medio-alto rischio

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
8 ore 14-12-2021 16-12-2021

gli eventi in programma

METAMORFOSI

METAMORFOSI
21-11-2021 - 19-12-2021
Sala Mostre
 CONFCOMMERCIO ASCOM LUGO E BANCA DI CREDITO COOPERATIVO: RIPRENDE LA RASSEGNA ASCOMARTE

DIEGO BRACCI e PIERLUIGI VESPIGNANI ESPONGONO AL PALAZZO DEL COMMERCIO

VERNICE DOMENICA 21 NOVEMBRE ORE 17.00 

LOGIN