I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy. 

IMPORTANTE - VERIFICA INDIRIZZO PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) SANZIONI DAL 1° OTTOBRE

 
24-09-2020
IMPORTANTE - VERIFICA INDIRIZZO PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) SANZIONI DAL 1° OTTOBRE
Il Decreto “semplificazioni” ha introdotto modifiche in merito alla gestione della casella PEC, alla verifica della sua validità e alla relativa comunicazione al registro delle imprese.
 
Sanzioni e procedura d'ufficio
La nuova normativa intende valorizzare la casella PEC che diventa “domicilio digitale” delle imprese e che diventa prerequisito necessario per svolgere l'attività d'impresa ed essere regolarmente iscritti al Registro imprese delle Camere di commercio.
 
Viene ora espressamente prevista una sanzione amministrativa sia per le società che per le imprese individuali sprovviste di indirizzo PEC valido e sono completamente abbandonati i precedenti sistemi che prevedevano una semplice “sospensione” delle pratiche presentate al registro imprese. Il decreto prevede un sostanziale aumento delle sanzioni che sono ora definite tra un minimo di 206 a un massimo di 2.064 euro per le società e da un minimo di 30 euro a un massimo di 1.548 euro per le imprese individuali.
 
Qualora nel corso della vita dell'impresa la PEC diventasse inattiva (ad esempio perché non è stato rinnovato il servizio con il gestore, caso molto frequente nel sistema attuale) il conservatore del registro delle imprese cancella d'ufficio l'indirizzo, previa diffida, e procede con l'applicazione della sanzione e dell'assegnazione d'ufficio di un nuovo indirizzo pienamente operativo.
 
Termini
Per tutte le tipologie di imprese è previsto un termine con scadenza il 1° ottobre 2020, data entro la quale le imprese che non hanno iscritto nel registro delle imprese una PEC regolarmente attiva e funzionante dovranno provvedere a riguardo.
 
Assegnazione d'ufficio
Coloro che non adempiono all'aggiornamento del registro delle imprese oltre al pagamento della sanzione amministrativa si vedranno assegnare d'ufficio dalla Camera di Commercio un domicilio digitale che sarà reso disponibile tramite il cassetto digitale dell'imprenditore all'indirizzo www.impresa.italia.it per la sola ricezione dei documenti. In questo caso qualora l'impresa non acceda al domicilio assegnato all'interno del cassetto digitale, si accollerà il rischio di vedersi comunque notificati, ad ogni effetto di legge, atti e documenti provenienti da pubbliche amministrazioni e da privati.
 
Analoghe norme valgono per i professionisti per la attivazione della PEC e la comunicazione al proprio albo professionale.
 
Invitiamo tutte le imprese ed i professionisti associati a verificare l'operatività del proprio indirizzo PEC e la corretta comunicazione alla CCIAA o ordine professionale.
 
Per informazioni e per la richiesta e regolarizzazione dell'indirizzo PEC, potete rivolgervi all'Ufficio Pratiche Amministrative – Tel 0545.30111 – praticheamministrative@ascomlugo.it 





Rassegna Stampa

Formazione

CORSO: PROFESSIONE BARMAN

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
30 ore 13-10-2020 16-11-2020

LA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO-Integrazione specifica aziende a medio-alto rischio

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
8 ore 11-11-2020 11-11-2020

AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO 4H

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
4 ore 19-11-2020 19-11-2020

ANTINCENDIO RISCHIO BASSO-AGGIORNAMENTO TRIENNALE

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
2 ore 25-11-2020 25-11-2020

CORSO DI PRIMA FORMAZIONE PER IL PERSONALE ALIMENTARISTA

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
3 ore 01-12-2020 01-12-2020

gli eventi in programma

NATURAL THEATRE

NATURAL THEATRE
26-09-2020 - 25-10-2020
Sale Lino Longhi - Palazzo del Commercio, via Acquacalda 29 Lugo
CONFCOMMERCIO ASCOM LUGO E BANCA DI CREDITO COOPERATIVO: NUOVO APPUNTAMENTO CON LA RASSEGNA ASCOMARTE
ROSETTA BERARDI ESPONE AL PALAZZO DEL COMMERCIO
VERNICE SABATO 26 SETTEMBRE ORE 17.00
LOGIN